Un preventivo prima dell’inizio dei lavori

0
121
preventivo

Un preventivo prima dell’inizio dei lavori

Come evitare sorprese e fraintendimenti al momento dei conti

Prima di siglare il preventivo

preventivo

Casa prima di iniziare i lavori

Avere un preventivo scritto e dettagliato nelle singole voci di costo sin dagli inizi può essere utile per la scelta ed evitare sorprese e fraintendimenti al momento dei conti.

Prima di siglare il preventivo è bene leggere tutte le voci ed eventuali clausole, se non sono indicati inserire le date d’inizio dei lavori, la durata dei lavori, le modalità di pagamento.
Ogni accordo verbale successivo non ha valore legale se non viene messo per iscritto e firmato dalle parti.

Il preventivo a corpo

Farsi fare un “preventivo a corpo” potrebbe essere la soluzione migliore per lavori standard e non molto complicati.
Un preventivo a corpo dovrebbe avere un’ampia e dettagliata descrizione delle opere e dei lavori da eseguirsi con un solo prezzo per dare l’opera compiuta, funzionante e con la qualità descritta (non basta ad esempio dire prezzo a corpo per fornire e posare una porta, la qualità e dunque il prezzo sono variabili di un fattore da 1 a 10).
I preventivi a corpo sono difficilmente confrontabili, non ci tutelano da eventuali lavori imprevisti, per i quali è meglio indicare nel contratto o a margine del preventivo che “non saranno pagati lavori extra se non prima espressamente quantificati ed autorizzati”.

Il preventivo a misura

Quando si richiedono più preventivi, per motivi di chiarezza e semplicità nel confronto, è bene siano compilati con le stesse voci, meglio se fatti su un modello uguale per tutti, dove sono riportate le stesse quantità e a variare è solo il prezzo unitario scelto dall’impresa (preventivo a misura).
In fase d’esecuzione andranno verificate in contraddittorio con l’impresa le quantità effettivamente realizzate e moltiplicate per il prezzo unitario offerto si avrà il nostro costo per quella voce.
Si consiglia di evitare di pagare ad ore le prestazioni per la realizzazione di opere che possono essere misurate, ad esempio se devo realizzare un muro è meglio che il prezzo sia fatto al metro quadro comprensivo di materiale e lavoro, tener separato il costo del mattone, del cemento e delle ore per realizzarlo può portare a brutte sorprese in fase di contabilizzazione finale dei costi poiché le quantità di mattoni e cemento, ma ancor di più le ore non si riusciranno più a misurare.

Il preventivo a prezzi unitari

Un altro metodo, ma poco usato, è quello di farsi fare un preventivo a prezzi unitari; si richiede all’impresa il suo prezziario o gli si fa compilare un modulo con la descrizione di tutte le lavorazioni previste o anche solo ipotetiche.
A questo punto è necessario fare il computo delle quantità da moltiplicare per le singole voci.
La somma delle singole quantità per il prezzo unitario sarà il costo dell’intervento da confrontarsi con il costo analogo avuto con la lista dei prezzi di un altra impresa.
Attenzione a non confrontare i soli prezzi unitari perché potrebbero essere bassi quelli che incidono poco e alti gli altri.
È bene ricordare che un preventivo per essere legalmente valido deve essere firmato da chi lo fa, meglio se anche timbrato, e controfirmato per accettazione da chi lo ha richiesto.

Leave a reply

More News