Risparmiare energia in casa

0
90
lampadina

Risparmiare energia in casa:

Consigli utili e semplici.

L’aumento continuo dei costi dell’energia fa si che le spese per luce, riscaldamento e gas pesino sempre di più sul bilancio famigliare.

Risparmiare con tanti piccoli gesti quotidiani è facile e possibile oltre ad essere un dovere morale di ciascuno di noi in un mondo in cui il problema ambientale diventa ogni giorno più urgente ed importante.

Piccoli gesti quotidiani come ad esempio spegnere gli apparecchi elettrici in stand-by. (tv, stereo, videoregistratore/lettore DVD) o staccare il caricabatteria del cellulari e del PC portatile una volta ricaricato l’apparecchio possono dare un grande contributo.

Nei prossimi paragrafi elenchiamo una serie di accorgimenti utili per il risparmio di energia in casa.

1. Risparmiare con lavatrice e lavastoviglie

L’utilizzo della lavastoviglie per lavare i piatti non richiede maggior energia elettrica e nemmeno maggior spreco di acqua rispetto al lavaggio a mano ma è fondamentale utilizzarla bene.
La lavatrice e la lavastoviglie hanno un peso importante nel bilancio complessivo del consumo elettrico di una famiglia, quindi è importante:- che vengano utilizzate solo a pieno carico, o in alternativa se non è possibile selezionare almeno il ciclo di lavaggio a mezzo carico;- evitare le alte temperature se non strettamente necessarie, per quanto riguarda la lavatrice sono disponibili in commercio molti detersivi già efficaci a 30°;

– evitare il prelavaggio dei capi se non sono molto sporchi o di sciacquare le stoviglie con acqua corrente;

– utilizzarle nelle ore serali, quando il costo dell’energia è inferiore;

– pulire regolarmente filtro e vaschette.

2. Risparmiare in cucina nella cottura e nella conservazione dei cibi

fornello

Un fornello del gas

Tanti piccoli accorgimenti ci permettono di risparmiare in cucina nella cottura dei cibi:

– utilizzare pentole a doppio fondo o pentole a pressione;

– coprire le pentole con il coperchio per conservare il più possibile il calore per la cottura;

– preriscaldare il forno solo per il tempo strettamente necessario;

– spegnere il forno un po’ prima della fine cottura per sfruttare il calore residuo;

– utilizzare pentole e padelle di dimensioni adeguate al piano di cottura.

Esistono diverse accortezze che ci permettono di consumare meno in cucina con elettrodomestici quali il frigorifero ed il congelatore ma la cosa più importante è sicuramente scegliere modelli di ultima generazione (gli apparecchi con classe energetica A++ consentono un risparmio fino al 50% dell’energia.) Sotto elenchiamo alcuni consigli utili sulla disposizione e sull’utilizzo del frigorifero:

– collocarlo lontano da forno, fornelli e termosifoni;

– lasciare uno spazio di 10 cm tra il frigo e la parete;

– aprire l’apparecchio solo il tempo necessario;

– impostare la temperatura sui 5 – 7 °C;

– non collocare cibi caldi o tiepidi nel frigorifero;

– sbrinare il frigo regolarmente;

– controllare lo stato delle guarnizioni e pulire la serpentina;

– evitare frigoriferi di grandi dimensioni se non necessari al fabbisogno famigliare.

3. Risparmiare nell’illuminazione della casa

lampadina
Una lampadina ad incandescenza

Risparmiare nell’illuminazione della propria casa è possibile innanzitutto attraverso una corretta scelta e collocazione dei punti luce, pensando all’effettivo bisogno di ciascun locale in funzione delle attività che vi si svolgono e delle dimensioni di ciascuna stanze, ed in secondo luogo attraverso un utilizzo attento.

E’ utile:

– utilizzare, al posto delle lampadine a incandescenza, le lampadine a basso consumo energetico che oltre a consumare molto meno durano un tempo almeno dieci volte superiore;

– limitare l’uso di lampadari con tante lampadine e dei faretti.

– togliere la polvere dalle lampadine; – spegnere sempre la luce quando si esce da una stanza.

Leave a reply