Per tutelarsi durante i lavori in casa

0
136
responsibilita

Per tutelarsi durante i lavori in casa

A ognuno le sue responsabilità

In alcuni casi si può essere chiamati in prima persona a rispondere civilmente e penalmente anche per le azioni svolte dall’impresa o dall’artigiano da noi incaricati.

La legge equipara il committente ad una sorta di datore di lavoro attribuendogli delle funzioni di controllo in particolare sulla sicurezza dei lavoratori.

Nei lavori ove previsto il committente deve incaricare un coordinatore per la sicurezza iscritto all’albo professionale ed espressamente abilitato alla funzione di coordinatore, la mancata nomina può avere risvolti anche penali.

responsibilita

Ognuno si deve assumere la responsibilità per i lavori eseguiti

Eventuali danni causati dall’impresa o dall’artigiano sono a carico del committente salvo poi potersi rivalere nei loro confronti, dunque è bene:

– richiedere copia della polizza rischio dell’impresa o dell’artigiano per i danni causati a terzi, questo ci garantisce che sono in grado di risarcire eventuali danni;

– verificare il massimale e la presenza di franchigie.

Un’altra tutela è quella di richiedere una copia della registrazione presso la Camera di Commercio e il numero di Partita Iva prima dell’inizio dei lavori. Nel contratto va precisato che tutto il personale che sarà impiegato è in regola con la legislazione sul lavoro e che sono stati pagati tutti gli oneri assicurativi e previdenziali e che è vietato subappaltare tutto o parte dei lavori previsti ad altre imprese o persone.

Se si affidano i lavori a persone che svolgono l’attività occasionalmente o non sono in regola si diventa direttamente responsabili di eventuali danni o incidenti sul lavoro da loro causati o subiti.
In questi casi è bene farsi firmare una dichiarazione d’esonero da ogni responsabilità, anche se non ci tutela completamente è meglio che ci sia.

Leave a reply

More News