Aria pulita in casa

0
111
benessere

Aria pulita in casa

Ricarichiamola di ossigeno

Anche la casa può essere inquinata

inquinamento

Inquinamento

L’atmosfera è sempre più avvelenata dalle attività dell’uomo, ma la situazione peggiora all’interno delle stanze in cui viviamo, poiché in esse si accumulano sostanze tossiche dovute a fattori propri dell’ambiente chiuso:

• Fonti di combustione, che bruciano ossigeno ed immettono gas tossici: impianti di riscaldamento, forni, fuoco dei fornelli, sigarette, bruciatori di profumi, candele.

• Respirazione delle persone, con sottrazione di ossigeno ed emissione di ossido di carbonio.

• Colle, pitture, materiali sintetici, largamente presenti nella casa, contengono formaldeide, e altri agenti pericolosi.

• Prodotti per la pulizia, insetticidi, deodoranti con componenti ed esalazioni spesso nocive.

• Apparecchi elettrici ed elettronici, durante il funzionamento, creano campi magnetici determinando la formazione di ioni positivi.

• Condizionatori, che diffondono un pulviscolo ricco di microrganismi: funghi, virus, batteri.

• Polvere, depositata su mobili e tessuti, composta da sostanze dannose.

• Umidità, ne sono portatori il bagno e la cucina, favorisce lo sviluppo di muffe e di acari.

Ioni e benessere

benessere

I luoghi in cui vi è acqua in movimento e vegetazione sono ricchi di ioni negativi, indispensabili per il nostro benessere psicofisico

Un ambiente altamente inquinato e dannoso alla salute dell’uomo è caratterizzato dalla presenza di ioni positivi, nocivi alla salute poiché hanno la capacità di degradare le cellule umane; per neutralizzarli sono necessari gli ioni negativi che aggrediscono le molecole inquinanti facendole precipitare a terra; ristabilendo l’ossigeno, questi ultimi rendono migliore la qualità dell’aria che respiriamo.

• Gli ioni positivi si formano in alta concentrazione laddove ci sono cariche elettriche ed elettrostatiche, in natura ne sono carichi i venti caldi e l’atmosfera prima di un temporale; essi provocano malessere, nervosismo, aggressività.

• Gli ioni negativi sono generati dai movimenti di acqua (cascate, mare in burrasca, piogge scroscianti) e dalla fotosintesi, quindi in presenza di piante (boschi, verde degli ambienti naturali); ne è particolarmente ricca l’aria pura di montagna.
Essi ci permettono una migliore respirazione, apportando ossigeno al sangue, ed esercitano effetti rivitalizzanti sul nostro corpo.

Per aumentare il nostro benessere e la nostra salute sono consigliabili, ogni volta che sono possibili, le passeggiate nel verde, campi-prati-boschi, ai laghi e al mare, in montagna e in collina, dove si può respirare aria ricca di ioni negativi e quindi di ossigeno , assieme alla pratica di esercizi ginnici e di respirazioni profonde.

Le conseguenze di una casa inquinata

Una stanza, dove si concentrano tanti inquinanti e dove c’è umidità, è più difficile da riscaldare, richiede maggiore consumo energetico e quindi ancora più inquinamento.
È preferibile mantenere un ambiente non troppo riscaldato poiché, soprattutto per chi svolge un lavoro sedentario, più aumenta il caldo, più viene bruciato ossigeno.
La diminuzione dell’ossigeno provoca sofferenza alle cellule cerebrali, quindi affaticamento mentale con malesseri e mal di testa.
La permanenza in un ambiente chiuso produce comunque sulla salute dell’uomo gravi conseguenze: stanchezza, problemi respiratori e cardiovascolari, irritazioni ed allergie.

I rimedi per le nostre case

benessere

Aprire le finestre spesso è indispensabile per reintrodurre l'ossigeno perduto nelle nostre case.

Se non si dispone di una abitazione costruita secondo i principi della bioarchitettura, fatta con materiali naturali e fornita di perfetti sistemi di tiraggio, filtraggio e aerazione, si possono seguire delle regole per ricambiare l’aria caricandola di ioni negativi e recuperando l’ossigeno perduto.
Ricordiamo che gli elementi naturali aria-acqua-sole sono i migliori agenti per eliminare polveri e inquinanti, quindi per purificare e disinfettare:

• Arieggiare le stanze, anche più volte al giorno, scegliendo i momenti migliori, soprattutto per chi abita in zone trafficate. Se è vero che ciò comporta un consumo energetico, è anche vero che l’aria pulita si riscalda più facilmente.

• Aprire le finestre durante e dopo le piogge, quando c’è il sole, ma non prima di un temporale, per quanto detto sopra.

• Disporre piante nelle stanze, ma non in camera da letto, in particolare se l’ambiente è secco.

• Mantenere gli impianti di riscaldamento efficienti ed usare i combustibili meno inquinanti.

• Evitare un eccessivo riscaldamento delle stanze poiché, oltre a risparmiare denaro e limitare l’inquinamento, ciò contribuisce a migliorare il nostro benessere.

• Acquistare mobili e tessuti prodotti e trattati con materiali e sostanze naturali; usare pitture naturali.

• Utilizzare detergenti naturali (ne fa fede l’etichetta); lavare con acqua e sapone; deodorare e profumare con le erbe aromatiche; purificare, profumare e tener lontani gli insetti con gli oli essenziali; decalcificare con l’aceto.

• Stendere ad asciugare i panni all’aria e al sole, esporre ai raggi del sole tendaggi, cuscini e tappeti per far rilasciare la polvere e disinfettarli.

• Usare gli elettrodomestici il meno possibile, staccando la presa dopo l’uso.

• Curare la manutenzione di condizionatori e depuratori, con una accurata pulizia dei filtri.

• Valutare l’opportunità di un impianto centralizzato di aspirazione delle polveri e di un ionizzatore.

Leave a reply

More News